Crea sito

Nasce a Treviglio18 luglio 1942

Nasce a Treviglio18 luglio 1942

Giacinto Facchetti

18 luglio 1942
Nasce a Treviglio (Bg); il padre, Felice, è ferroviere, la madre, Elvira, casalinga. Un fratello, Luigi e tre sorelle, Franca, Gianna e Giuseppina.

25 dicembre 1952
Prima palla di gomma. Durerà mezz’ora, perché durante la partitella con gli amici, il pallone si bucherà contro il filo spinato del muro che circonda le case popolari di Treviglio: “Il mio Natale era finito in quel momento”.

1956. La prima squadra è il Gruppo sportivo Zanconti, che gravita nell’orbita dell’oratorio di Treviglio.

1957. Viene tesserato dalla Trevigliese. All’inizio gioca da attaccante.

Il primo cartellino di Giacinto Facchetti
Il primo cartellino
 Febbraio 1958. Provino con il Milan, alla presenza di Ferenc Puskas, scappato dall’Ungheria dopo l’invasione del 1956 e in Italia prima di andare in Spagna al Real. Buon test, ma i dirigenti del Milan non sembrano convinti e prendono tempo.Marzo 1958. Corre gli 80 in 9” ai campionati provinciali studenteschi, battendo Ajmone Testa. Un dirigente della Federatletica cerca di convincerlo a lasciare il calcio, ma è troppo tardi.
4-8 aprile 1958. Gioca con l’Inter il torneo giovanile di Ginevra. Lo ha voluto Meazza e gli spedisce una lettera di convocazione, dopo averlo visto più volte giocare ed è lui a spedirgli la lettera di convocazione. Provino superato